Cerca su Notiziario Internazionale

venerdì 7 ottobre 2016

La settimana del M5S Lombardia - 1-7 ottobre 2016

www.lombardia5stelle.it Non vedi correttamente questa mail?
Clicca qui.
1-7 ottobre 2016
In questo numero:
 

In evidenza

"Un momento di formazione dedicato in particolare ai responsabili dei "Comitati per il sì" della Lombardia" è questa l'iniziativa che il PD Lombardo ha organizzato per l'8 ottobre prossimo, nonostante sia vietato l'uso le sedi istituzionali per iniziative legate alla campagna elettorale. Il M5S ha sollevato la questione, in Ufficio di Presidenza, ottenendo lo stop all'iniziativa.

La legge sulla par condicio è chiarissima: è vietato utilizzare risorse di enti e istituzioni pubbliche per propaganda politica specifica nel periodo antecedente il referendum.

Ho chiesto in Ufficio di Presidenza spiegazioni in merito e pare che l'evento sia stato richiesto e ottenuto dal PD a inizio settembre quando ancora non si sapeva della data del referendum poi fissata il 26 settembre come sappiamo a domenica 4 dicembre. Stupisce enormemente però il fatto che nessuno nel PD o nella Giunta si sia accorto che siamo in par condicio dal 28 settembre scorso e che quindi l'evento programmato andava cancellato.

La scuola Renzi-Boschi sull'uso spregiudicato di organi e istituzioni ha evidentemente numerosi proseliti dalle parti del PD Lombardo, ma le regole esistono e vanno rispettate. E' scandaloso che volessero usare il Pirellone per preparare la loro propaganda ingannevole su una riforma che non serve a nulla se non a far rimanere a galla questo indegno governo, che ha svenduto la Costituzione ai grandi gruppi economici di potere internazionale. Sfruttare le Istituzioni per fare propaganda di partito è indegno.

Grazie al nostro intervento ci risulta che l'evento sia stato cancellato ma rimane la vergogna di un comportamento indecente del PD che nonostante abbia già il fronte del SI mezzi notevolmente superiori al fronte del NO non ha esitato a ricorrere anche a questa scorrettezza per la propria propaganda a favore del SI al referendum!

Eugenio Casalino, Consigliere Segretario del M5S in Ufficio di Presidenza

NOTIZIE

Tangenti, un'altra eredità di Expo

L'operazione "Underground" della Guardia di Finanza concentrata sull'acquisizione di sub-appalti di opere pubblichein Lombardia ha portato oggi all'arresto di quattordici persone. Tra le commesse anche quella relativa alla linea ferroviaria che dovrebbe collegare il Terminal 1 al Terminal 2 di Malpensa. Il 30 ottobre 2015 denunciavamo le zone d'ombra di questo appalto, evidenziando come il commissario Expo avesse concesso nel marzo 2014 il provvedimento per velocizzare l'iter degli appalti (con relativa deroga ai controlli), nonostante fosse del tutto evidente che i lavori non sarebbero mai finiti in tempo per Expo. La corruzione dilaga in Lombardia. Il nostro meticoloso lavoro di analisi e controllo, come sempre in splendida solitudine, ci aveva permesso di lanciare l'allarme anche su questa opera ferroviaria. Ancora una volta gli anticorpi di Maroni alla mafia e alla corruzione hanno fatto cilecca. E' ora di un cambio di passo, è necessario restituire alla Lombardia la legalità che merita e solo il Movimento 5 Stelle ha la credibilità per farlo.

Gianmarco Corbetta – Capogruppo regionale del M5S Lombardia

Pedemontana come il Titanic, Di Pietro dovrebbe fare il liquidatore della società

"Ringraziamo il Presidente di Pedemontana Di Pietro per aver risposto all'invito del M5S e per aver finalmente usato parole molto chiare, dati e numeri che confermano quello che diciamo da tempo  su di un'autostrada che è ormai un Titanic", così Stefano Buffagni, consigliere regionale del M5S Lombardia, alla luce dell'audizione del Presidente di Pedemontana Antonio Di Pietro che si è tenuta questa mattina in Commissione Programmazione e Bilancio.

"I dati che abbiamo raccolto sono tragici", aggiunge. "E' del tutto evidente che stiamo pagando il conto di una cattiva progettazione e l'illusione d'incassi che mai si realizzeranno. Non è possibile concepire un'infrastruttura i cui costi, secondo l'appaltatore, sono ormai più che raddoppiati. E non siamo nemmeno a metà dell'opera. Pedemontana è un suicidio manageriale, imprenditoriale e ambientale e va fermata, non possiamo permetterci di svendere il futuro dei lombardi con milioni di euro di debiti sulle loro spalle".

"Se oggi è realizzata la prima parte dell'autostrada è solo frutto di stime di incasso gonfiate. Per di più dobbiamo ancora chiudere le posizioni aperte sul passato e fare le compensazioni ambientali su quanto già realizzato. M5S non  mancherà di tenere i fari puntati sulla vicenda: nel buco nero di Pendemontana ci sono i soldi dei lombardi. Per fermare questo scempio Maroni dovrebbe nominare Di Pietro commissario liquidatore della società", conclude il consigliere.

Olimpiadi 2028, prima ripristino della legalità in Lombardia

"Prima di qualsiasi ipotesi su eventuali Olimpiadi a Milano nel 2028 è necessario fare piazza pulita in Lombardia da 'ndrangheta, politici corrotti e tangenti. Il ripristino della legalità deve tornare a essere la condizione necessaria per ipotizzare l'organizzazione di grandi eventi che non prevedano colate di cemento e consumo di suolo, e solo dopo una attenta analisi del rapporto costi-benefici. Expo ci è costata oltre un miliardo di euro.  Capiamo che Maroni, la cui legislatura è all'insegna dello scandalo quotidiano, abbia bisogno di ridare smalto alla sua immagine, ma dovrebbe preoccuparsi di più dei problemi dei lombardi e rimanere sul pezzo dell'attività quotidiana di governo regionale. Da questo punto di vista non ci risulta che abbia fatto granché per la concreta promozione e il sostegno allo sport", così Gianmarco Corbetta, capogruppo del M5S Lombardia.

Altre notizie


[torna all'inizio]

Consiglio regionale

Il Consiglio regionale si è riunito martedì 4 ottobre per discutere atti di indirizzo e controllo. Tra questi:

La riforma Renzi-Boschi-Verdini-JP Morgan va respinta con ogni mezzo. Voto favorevole del M5S alle mozioni che impegnano la Regione Lombardia all'impugnazione della legge di riforma della Costituzione davanti alla Corte Costituzionale se il referendum costituzionale passerà. Eugenio Casalino, consigliere regionale del M5S Lombardia, dichiara: "La riforma Renzi – Boschi – Verdini – JP Morgan va respinta con ogni mezzo. Il nostro voto è un no al referendum, no a una Costituzione riscritta e votata tra mercimoni, scambi, ricatti e trasformismi. Non è tollerabile che un Parlamento illegittimo con un vero e proprio atto eversivo imposto dal Governo pretenda di riformare la Costituzione cambiandone 47 articoli dopo che la Corte Costituzionale ha dichiarato che la legge elettorale ledeva gravemente i principi di rappresentanza democratica e che il Parlamento doveva occuparsi di attività ordinaria".

Grazie all'interrogazione M5S, via libera ai comuni sull'estensione del divieto di spandimento fanghi. Alla seduta d'Aula del Consiglio Regionale tenutasi il 4 ottobre, la consigliera regionale M5S Iolanda Nanni – con un'interrogazione a risposta immediata, a sua prima firma –  ha chiesto all'Assessore Terzi di fare chiarezza sull'ambiguità interpretativa relativa ai limiti dello spandimento fanghi dai centri abitati.
Iolanda Nanni dichiara: "Premesso che la distanza per lo spandimento di fanghi dai centri abitati era stata fissata dalla Regione in "almeno 100metri" dai centri abitati, con la Delibera regionale di giugno 2016, Regione Lombardia aveva creato un'ambiguità interpretativa, facendo sparire il termine "almeno" e limitando la fascia a soli "100metri". Ciò ha destato allarme e preoccupazione a tutti quei Comuni che stanno ampliando la fascia di rispetto oltre i 100metri, cosa resa possibile da una sentenza del Consiglio di Stato del 2015 la quale stabilisce che «l'utilizzo dell'inciso "almeno" evidenzierebbe che la prescrizione posta dal Piano delle Regole è coerente con le disponsizioni regionali….[…]… il divieto di 500mt. risulterebbe rispettoso di quello di "almeno 100 metri" previsto dalla delibera regionale.» Ma la Delibera regionale di giugno 2016, facendo sparire il termine "almeno" mette in allerta i Comuni che potrebbero ritrovarsi subissati da nuovi ricorsi delle società fanghi"
"Per questo – continua Iolanda Nanni – ho chiesto all'Assessore Terzi di sciogliere questo nodo delle distanze. La Terzi ha risposto che il limite di 100metri fissato dalla nuova delibera regionale di giugno 2016, non preclude ai Comuni di estendere la fascia di rispetto fino a 500metri poiché di chiara che si tratta di un "limite minimo precauzionale". A questo punto, abbiamo rassicurato tutti i Comuni che ce ne hanno fatto richiesta e che si stanno adoperando per limitare i danni alla popolazione derivati da cattivi odori, miasmi e irritazioni provocati dallo spandimento fanghi in agricoltura."
Il M5S da oltre un anno ha avviato una serie di incontri informativi presso le amministrazioni comunali sui rischi alla salute ed all'ambiente derivati dallo spandimento dei fanghi in agricoltura. Venerdì 7 ottobre alle ore 21, la Consigliera Regionale Iolanda Nanni sarà a Casorate Primo (PV), presso la Sala Consiliare di Via dall'Orto n. 15 dove, insieme ad un esperto ambientale ed ai Comitati ambientalisti del lodigiano e del pavese, informerà cittadini ed amministrazione locale sugli strumenti da adottare a livello comunale per far fronte al problema sempre più frequente dei cattivi odori, miasmi ed irritazioni, nonché sull'iter regionale in corso per rendere più stringente la normativa fanghi". VIDEO

Verbali Expo Arexpo negati, valutiamo il via a azione civile e penale. I verbali del Consiglio di amministrazione di Expo e Arexpo devono essere trasmessi "immediatamente" al M5S Lombardia. La decisione del Difensore Regionale, del 30 giugno 2016, a cui il M5S Lombardia si era rivolto dopo il rifiuto di alcuni documenti richiesti alle società non ha avuto nessun seguito. Quei materiali, nonostante l'intervento del Difensore Regionale, non sono ancora stati trasmessi al Movimento.
Su questo si è concentrata un'interrogazione del M5S alla Giunta regionale.
L'Assessore regionale Francesca Brianza ha ricostruito le innumerevoli e reiterate richieste e sollecitazioni del M5S alle due società. Arexpo da un lato ha confermato il diritto del consigliere regionale all'accesso agli atti ma non li ha mai consegnati. Allo stesso modo e per le stesse ragioni la società Expo, in liquidazione, negava la documentazione richiesta.
Silvana Carcano, consigliere regionale del M5S Lombardia, dichiara: "I consiglieri regionali hanno il diritto di visionare documentazione utile a fare trasparenza sull'attività di società a partecipazione pubblica come Expo e Arexpo. Non abbiamo mai chiesto un insieme generico di documenti, ma un unico verbale ad Arexpo e sei a Expo. E' scandaloso che l'Assessore Brianza ammetta candidamente che quei documenti non sono nella disponibilità di Regione Lombardia. Come può una regione effettuare controlli se non dispone nemmeno dei verbali del Consiglio di Amministrazione?
Expo e Arexpo devono fornire quella documentazione, non stiamo parlando di segreti di Stato ma dell'attività di società che usano fondi pubblici. Stiamo valutando con i nostri legali un'azione penale e civile, con il ricorso al TAR contro le due società". VIDEO

Eureco: SI a mozione del M5S. Ora controlli serrati e reinserimento degli ex dipendenti. Sì all'unanimità del Consiglio Regionale della Lombardia alla mozione del M5S che chiede controlli serrati sull'attività di smaltimento di rifiuti della Tecnologia & Ambiente S.r.l. che si svolge nella stessa sede di Eureco, un'impianto che il 4 novembre 2010 è esploso causando quattro morti e numerosi feriti.
Per Silvana Carcano, consigliere regionale del M5S Lombardia: "L'opportunità di riavviare l'attività di trattamento dei rifiuti non va certamente nella direzione di tutela dei cittadini e dei lavoratori di Paderno Dugnano e sarebbe quantomeno dovuta l'attivazione di extra controlli sull'impianto. Per di più, i lavoratori coinvolti nell'incidente non sono più stati collocati e sono ancora alla ricerca di un lavoro. Il Consiglio regionale, nell'ambito delle '100 tappe in Lombardia' li ha incontrati promettendo loro di attivarsi al fine di aiutarli in un percorso di outplacement, ovvero di reinserimento lavorativo. Al momento nessuno ha mosso un dito. La mozione invita la Giunta ad attivarsi per trovare una soluzione definitiva per coloro che hanno perso lavoro e per sollecitare un accordo con Città Metropolitana e tutti gli altri enti coinvolti per imporre maggiori controlli in relazione all'applicazione delle norme sulla sicurezza dell'impianto, alla sicurezza dei lavoratori, alle competenze appropriate per le mansioni svolte dei lavoratori, al fine di tutelare i cittadini e gli stessi dipendenti dell'azienda. Le ferite che ha lasciato Eureco a Paderno non si sono ancora rimarginate. E' una mozione che lascia l'amaro in bocca perchè racconta la debolezza delle istituzioni di fronte a situazione drammatiche generate da un criminale, Merlino il titolare dell'EURECO ora condannato in via definitiva".

Bagarre in Consiglio Regionale sul caso delle bollette "gonfiate" agli inquilini ALER di Rozzano. Nel corso del consiglio regionale di oggi è stata discussa un'interpellanza a firma della Consigliera Regionale M5S Iolanda Nanni sul caso delle bollette gonfiate per le utenze delle case popolari di Rozzano.
Per Iolanda Nanni, consigliera regionale del M5S: "Il fallimentare piano di teleriscaldamento di Rozzano ha una copertura politica chiara, targata PD, con il coinvolgimento di Aler Milano (ente regionale) ed AMA e API, società  controllate dal Comune di Rozzano. API peraltro ha in pancia un buco di 47 milioni di euro, di cui ben 35milioni di debito verso Monte Paschi di Siena per un prestito richiesto ed ottenuto ma mai restituito, legato anche al teleriscaldamento.
Iolanda Nanni dichiara: "Chi sinora ha pagato le spese di questa vicenda opaca ed ambigua sono proprio i cittadini, in particolare i più deboli, cioè  gli inquilini ALER che si sono visti lievitare dal 2014 ad oggi le bollette, pagate care e salate a fronte di un servizio inadeguato e inefficiente. A fronte di ció ho chiesto all'Assessore Regionale alla Casa di intervenire presso ALER Milano affinché quest'ultima provveda a risarcire l'utenza, rivalendosi poi sulla parte contrattuale inadempiente, cioè AMA (società  controllata al 100% dal Comune di Rozzano).
Nell'intervento in Aula la Consigliera Regionale ha evidenziato come tutta la regia del teleriscaldamento a Rozzano e i pasticci che hanno causato gravi danni all'utenza, si siano originati sotto l'ombrello politico del PD. Dal 2004 a oggi, infatti, Rozzano è governato da Giunte PD (Sindaco D'Avolio fino al 2013, attualmente indagato per abuso d'ufficio, e, successivamente Sindaca Agogliati). Iolanda Nanni dichiara: "Corre il dovere di precisare che nel mio intervento ho erroneamente dichiarato che il Consigliere Regionale D'Avolio è stato rinviato a giudizio, mentre invece è indagato. Mi scuso per l'entrata dichiarazione che ho appreso dal blog Rozzanofuturo e che qui riporto: http://rozzanofuturo.blogspot.it/2016/09/davolio-giudizio-il-prossimo-8-novembre.html?m=1
Il Consigliere D'Avolio, nel suo intervento in Aula, ha smentito tale mia erronea affermazione, precisando di non essere stato rinviato a giudizio ma di aver ricevuto, in qualità di indagato, un avviso di conclusione delle indagini preliminari (art 415bis c.p.).
Avrei voluto chiarire immediatamente l'episodio occorso ma purtroppo il Presidente del Consiglio Regionale Cattaneo non mi ha dato la possibilità di replicare per fatto personale."
"Resta il fatto che tutta la vicenda del teleriscaldamento a Rozzano, oggetto di indagini da parte della Procura, si è sviluppata sotto le Giunte Comunali di D'Avolio ed Agogliati e costituisce un capitolo opaco sul quale a tutt'oggi vi sono molte ombre e per le quali i cittadini chiedono risposte certe."
Frattanto l'Assessore Regionale alla Casa ha confermato nella sua risposta che la convenzione sul teleriscaldamento stipulata fra ALER MILANO ed AMA non ha prodotto i risultati sperati, mancando gli obiettivi sia in termini di scarsa chiarezza sui consumi registrati e bollette emesse, sia sul mancato raggiungimento del risparmio energetico per cui si era attivato il teleriscaldamento. L'Assessore Sala ha poi dichiarato che si è aperto un contenzioso arbitrale fra ALER Milano ed AMA e che l'impegno della Giunta Regionale sarà garantire la continuità del servizio di riscaldamento, essendovi l'inverno alle porte.
"Ciò è insufficiente – conclude Nanni – perché noi chiedevamo che Regione intervenisse per risarcire la parte lesa, cioè migliaia di inquilini ALER che in questi anni si sono visti addebitare ingiusti e astronomici conguagli in bolletta non coerenti con i consumi energetici effettuati. Ci aspettiamo che l'Assessore convochi al più presto i Comitati di Autogestione rozzanesi per fare chiarezza una volta per tutte". VIDEO

Commissioni Consiliari

 

 

IV Attività produttive e occupazione

Nella seduta di giovedì 6 ottobre 2016, secondo set di audizioni sul Progetto di legge "Lombardia è Ricerca" (PDL N. 314), con Associazioni e Fondazioni di ricerca (CRUI Conferenza dei Rettori delle Università italiane, Associazione parchi scientifici e tecnologici, Parco tecnologico Padano PTP di Lodi, Fondazione Bassetti), Cluster lombardi (Lombardia Aerospace Cluster, Cluster Alta Tecnologia Agrofood Lombardia, Lombardia Energy Cleantech Cluster, Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia, Cluster lombardo Scienze della Vita, Fondazione Cluster Tecnologie per le Smart Cities & Communities – Lombardia, Cluster Tecnologico lombardo "Tecnologie per gli Ambienti di Vita") e Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico - IRCCS (Istituto Auxologico Italiano, Fondazione Don Carlo Gnocchi, Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli, Istituto Ortopedico Galeazzi, Irccs Ospedale San Raffaele, Istituto Clinico Humanitas, Istituto Europeo di Oncologia, Fondazione Salvatore Maugeri, Fondazione Istituto nazionale per lo studio e la cura dei Tumori, Fondazione Istituto Neurologico Carlo Besta, Fondazione Cà Granda-Ospedale Maggiore Policlinico, Fondazione Policlinico San Matteo, Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri).
Fra le principali osservazioni e proposte avanzate dagli auditi:
necessità di definire meglio ruolo e compiti dell'Agenzia regionale per la ricerca e l'innovazione;
intensificare l'interlocuzione fra cluster e istituzioni regionali, favorendone la partecipazione al sistema di governance;
intensificare i rapporti fra mondo della ricerca e delle imprese, puntando sull'interazione ricerca-innovazione e sul trasferimento tecnologico;
estensione delle agevolazioni fiscali oltre i limiti dell'area Arexpo;
programmazione pluriennale degli interventi finanziabili nel medio-lungo termine e maggiore sequenzialità delle azioni;
promuovere la conoscibilità in tempi certi dei bandi regionali e una maggiore accessiblità agli stessi;
incrementare i finanziamenti previsti per il sostegno alla ricerca e all'innovazione, anche attraverso l'utilizzo di risorse ultraregionali;
valorizzazione delle risorse umane e del patrimonio intellettuale e brevettuale.  
Nel suo intervento, il Consigliere Dario Violi ha sottolineato la carenza delle risorse disponibili e la necessità di puntare su settori "strategici" per il rilancio di progetti innovativi e replicabili a livello europeo.
In programma, un secondo incontro con l'Assessore Del Gobbo per maggiori dettagli e approfondimenti in merito al ruolo e ai compiti della istituenda Agenzia regionale per la ricerca e l'innovazione.
Entro il 18 ottobre p.v., i gruppi potranno presentare le proprie proposte emendative al testo, che verranno illustrate nella successiva seduta del 20 ottobre 2016, in vista della votazione in Commissione e del successivo passaggio in Aula.  

 

VIII Agricoltura montagna foreste parchi

Rimandata a mercoledì prossimo la discussione sul PDL Parchi.

[torna all'inizio]

Commissione speciale rapporti con la Confederazione elvetica

Giovedì 6 ottobre 2016, la Commissione ha individuato alcune tematiche in vista dell'incontro che si terrà (prevedibilmente a metà novembre) con le autorità del Cantone Ticino per un primo confronto sulle conseguenze del recente referendum «Prima i nostri», con cui il Canton Ticino si è espresso a favore dell'iniziativa che vuole dare la precedenza ai residenti nell'assegnazione dei posti di lavoro, in violazione del principio di non discriminazione e parità di trattamento dei lavoratori sancito nell'Accordo UE-Confederazione svizzera sulla libera circolazione delle persone, siglato a Lussemburgo il 21 giugno 1999 e ratificato in Italia con Legge 15 novembre 2000 n. 364.
Fra le tematiche indicate, quelle relative alla legge sulle imprese artigianali (LIA) del Canton Ticino, al traforo del San Gottardo, alla tratta Cesate-Stabio, Lago Maggiore, più altri temi che i Commissari intenderanno proporre.
Verrà altresì avviata una missione nelle Province autonome di Trento e Bolzano volta ad una reciproca conoscenza ed all'avvio di relazioni su alcune tematiche di interesse (Parco dello Stelvio, Lago di Garda, ecc.).
Copyright © 2016 Movimento 5 Stelle - Lombardia, All rights reserved.
Vi abbiamo inviato questa e-mail perché avete richiesto di ricevere aggiornamenti relativi a Movimento 5 Stelle Lombardia o da una nostra ricerca risulta che gli argomenti trattati siano di vostro interesse. In caso di errore potete richiedere immediatamente la disiscrizione dalla newsletter cliccando sul link in calce alla mail. Non vi disturberemo più.

Our mailing address is:
Movimento 5 Stelle - Lombardia
Via Fabio Filzi, 22
Milano, Lombardia 20124
Italy

Add us to your address book


unsubscribe from this list    update subscription preferences 

Nessun commento:

FARE WEB MARKETING

FARE WEB MARKETING
FACCIO IL SITO OGGI

inviaci la tua notizia

Chiavi di ricerca degli articoli consigliate

energia, elementi, risorse:: obiettivo welfare state:: sociologia e cronaca:: economia attendibile:: politica perseguibile:: creazione lavoro:: politica bancaria e monetaria:: giustizia e controllo::

EURO dopo caduta libera, previsione rimbalzo tecnico

Euro / dollaro (EUR / USD) Verso un rimbalzo tecnico (3350Z)?

in un contesto di generale ripresa indici e paure pacificatore nella zona euro, l'euro / dollaro potrebbe innescare un rally tecnico nei prossimi giorni.
Dopo una bassa vicino a 1,21 dollari, il che rende il supporto di US $ 1,2143, il che dovrebbe generare una reazione positiva.Attraversando il $ 1,236 confermerebbe queste buone intenzioni e probabilmente implicherà un ritorno a 1,2570 usd, in primo luogo.

Pertanto, il team si propone di posizione Zonebourse ora in poi il turbo chiamata 3350Z Commerzbank attualmente citando 0,36 euro. L'allineamento di US $ 1,2570 darebbe un guadagno di circa il 50% con un rischio limitato al 30% di questa strategia.Infatti, esaurisce la posizione in caso di nuovo minimo di poco meno di 1,21 USD.






Dipartimento del Tesoro - Eventi

BicLazio | Far crescere un'impresa

PDL - Il Popolo della Libertà > Homepage

Dipartimento del Tesoro - Calendario

Partito Democratico

Dipartimento del Tesoro - News

world delicious faccionet

Wordle: Faccio Ermanno - 1

Sinossi informativa

Notiziario Internazionale è un videoblog basato su una "Sinossi Selettiva" degli argomenti salienti, secondo un paradigma trasparente verso un'informazione onesta e democratica.
La trasparenza informativa permette ai cittadini di replicare puntualmente alle necessità più urgenti per il rilancio economico e sociale, con opportune decisioni, o scelte politiche, orientate al raggiungimento del Bene Comune.
Quest web-tool, consultato quotidianamente permette di vedere in un breve colpo d'occhio tutte le notizio organizzate per categorie di primaria importanza politica, costituendo un utile strumento automatizzato per valutare le situazioni globali in modo dinamico, in tempo reale.
Nessun quotidiano, attualmente gestito in Italia è così completo, trasparente ed imparziale, perché la maggior parte di essi, attingendo ai finanziamenti pubblici, è implicitamente organo di partito, che può esporre solo la realtà limitate imposta dal proprio paradigma propagandistico.
Solo la conoscenza di un quadro di insieme permette invece un ragionamento democratico e un'azione di raccordo tra le comunis opinio mediatiche, che purtroppo costituiscono il vero cancro per la democrazia, costituendo emissione da parte di partiti pro lobby multinazionalistiche, e pro lobby del mantenimento dello status quo del Pseudo Stato, mediante la diffusione di un vero e proprio Pensiero Unico Dominante, che costringe sia gli astenuti, che i semplici cittadini, che gli iscritti a non poter obbiettare su alcuna dittatura, o decisione pre-annunciata mediaticamente..

Tuittaci

Follow by Email

Web News

AOL News

AOL News provides the latest original news, politics & opinion and more. Get alerts for new articles within the topics you love.

Ars Technica

Ars Technica covers technology, science, & gaming news, with analysis. Get alerts for new articles within the topics you love.

CNN

CNN delivers the latest breaking news and analysis on the top stories. Get alerts for new articles within the topics you love.

Digital Trends

Digital Trends is your source for technology news, product reviews, buying guides and free software downloads.

EarthTechling

Green technology news, features, and product reviews for all Earthlings.

E!Online

E!Online is the premier source for ents news, celebrity gossip & pics. Get alerts for new articles within the topics you love.

F1 News

The latest news and update from this year's Formula 1 season.

GamesRadar

GamesRadar is the top video games site, with gaming news, reviews, & cheats! Get alerts for new articles within the topics you love.

The Guardian

The Guardian is the world's leading liberal voice for news & analysis. Get alerts for new articles within the topics you love.

The Huffington Post

The Huffington Post is the world's top business, media & politics blog. Get alerts for new articles within the topics you love.

IGN

IGN is top for gaming news & reviews incl Xbox, PS3, Wii, PC & iPhone games. Get alerts for new articles within the topics you love.

iVillage

iVillage is the daily destination for women with the latest lifestyle, entertainment and health news.

LA Times

The LA Times is the number 1 source for SoCal, ents, politics & business. Get alerts for new articles within the topics you love.

MailOnline

The MailOnline covers all the latest news, sport, showbiz, & health. Get alerts for new articles within the topics you love.

Mashable

Mashable is one of the biggest social media news blogs on the web. Get alerts for new articles within the topics you love.

Newsweek

Newsweek is the 2nd largest news mag in the US with features & commentary. Get alerts for new articles within the topics you love.

ReadWriteWeb

RWW provides news & analysis of web apps, technology trends, & social media. Get alerts for new articles within the topics you love.

SpoilerTV

SpoilerTV provides the definitive collection of TV spoilers and show information for the most popular shows on TV.

TechCrunch

TechCrunch obsessively reviews new internet companies & breaking tech news. Get alerts for new articles within the topics you love.

Telegraph

The Telegraph delivers breaking UK, global news and politics. Get alerts for new articles within the topics you love.

The Next Web

TNW is the blog network about Internet Life, Business and Culture. Get alerts for new articles within the topics you love.

The Onion

The Onion is America's finest news source, & the funniest ever. Get alerts for new articles within the topics you love.

Times Online

Times Online provides UK & world news, and top business commentary. Get alerts for new articles within the topics you love.

USA Today

USA Today provides breaking coverage on US and world news. Get alerts for new articles within the topics you love.

Washington Post

The Washington Post is a top source for news & video on politics & business. Get alerts for new articles within the topics you love.

Wimbledon News

The Latest News about Wimbledon Tennis Championships.

Wired

Wired provides in-depth coverage of current & future technology trends. Get alerts for new articles within the topics you love.

The Wall Street Journal

The WSJ provides breaking news & analysis from the US and around the world. Get alerts for new articles within the topics you love.

Aiuti per il Giappone: adesso o quando?

Cerchiamo sui siti Giapponesi delle città maggiormente colpite le notizie più attuali e i canali più diretti per contribuire all'aiuto del popolo Giapponese....

Segnalaci ad una tua amicizia o conoscenza